EX-OTAGO

venerdì 17 febbraio

    PREVENDITE

    SHARE

“Marassi” è la Genova post moderna, rimasta fuori dalla canzoni di De Andrè, il posto più vicino a quello che si può definire casa per gli Ex-Otago. Il posto da cui è partito tutto, il quartiere dove sono nati e cresciuti, un serpente di strade che arrivano fino al rifugio in cui ancora oggi si ritrovano tutte le settimane a scrivere canzoni, mangiare insieme e suonare.
Un quartiere che ben rappresenta i giorni nostri, un quartiere di supermercati e palazzi, di pini domestici e platani, di palestre di boxe e di zumba, di relazioni sull’autobus, di vita. 
Lo stadio e il carcere, indiscussi grandi monumenti.
Gli anziani guardano i cantieri, i giovani fanno le impennate con lo scooter.

“Volevamo raccontare il presente e non c’è niente di più presente di Marassi”

Marassi è stato scritto dagli Ex-Otago, prodotto e arrangiato dagli Ex-Otago e Matteo Cantaluppi
I testi sono di Maurizio Carucci
Registrato al Mono Studio da Matteo Cantaluppi e Ivan Antonio Rossi
Mixato al Funkhaus Studio da Matteo Cantaluppi
Masterizzato a La Maestà Studio da Giovanni Versari
BIOGRAFIA

Gli Ex-Otago si formano a Genova nel 2002 come trio acustico composto da Maurizio Carucci, Alberto “Pernazza” Argentesi e Simone Bertuccini. Con questa formazione pubblicano l’album”The Chestnuts time” per l’etichetta indipendente romana Vurt. Nel 2004 si unisce al gruppo il batterista Simone Fallani. 
La band firma un nuovo contratto con l’etichetta friulana Riotmaker Records con la quale pubblica prima il singolo “Giorni vacanzieri” e nel maggio del 2007 il secondo album “Tanti saluti”, prodotto da Fresco, ottenendo un buon riscontro di critica e pubblico.
Nel 2008 partecipano all’album “Post remixes Vol.1”, una raccolta dei più famosi brani dance anni novanta remixati dai più importanti gruppi indie italiani: gli Ex-Otago risuonano “ di Corona.
Nell’agosto del 2009 gli Ex-Otaghi si recano a Bergen in Norvegia per registrare il nuovo album con il supporto di Davide Bertolini (produttore dei Kings of Convenience).
Nel gennaio del 2010 viene lanciata la canzone “Marco corre” dedicata all’atleta Marco Olmo, che anticipa il nuovo disco “Mezze Stagioni” pubblicato il 21 marzo 2011.
Il 2 novembre 2012 la band annuncia l’uscita dal gruppo di Alberto “Pernazza” Argentesi.
Il 25 febbraio 2014  “Foglie al vento” è il primo singolo del nuovo album”In capo al mondo” pubblicato l’11 marzo dello stesso anno. In “In capo al mondo” la band abbandona quasi del tutto i suoni più elettronici a favore di strumenti di legno come il charango, la chitarra classica e l’Harmonium Indiano. 
Gli Ex-Otago annunciano quindi la pubblicazione di un libro di parole ed immagini dal titolo “Burrasca” (edito da Habanero Edizioni) nel quale raccontano, attraverso parole e immagini, le vicende ed i pensieri sorti in quegli ultimi anni della band ligure.
Il 9 marzo 2016 Gabriele “Bacci” Floris annuncia l’uscita dal gruppo.
Il 2016 è l’anno che sancisce la collaborazione degli Ex-Otago con l’etichetta bolognese Garrincha Dischi e con l’etichetta torinese INRI. Esce, così, a marzo “Cinghiali incazzati” il primo singolo estratto dall’album “Marassi”, pubblicato il 21 ottobre 2016. Il 21 giugno è la volta de “I giovani d’oggi” secondo estratto. Entrambi i brani, accompagnati dai rispettivi video, vengono accolti in maniera positiva dal pubblico e sono attualmente in rotazione su diverse emittenti radiofoniche nazionali tra cui spicca Radio Deejay.
Il terzo singolo “Quando sono con te”, pubblicato a settembre, entra da subito in programmazione su Radio Deejay come i precedenti. In autunno “Marassi” è stato portato in giro per l’Italia con un tour che ha visto sold out in città come Roma, Milano, Torino, Genova, Treviso e molte altre. Con l’arrivo del 2017 gli Ex Otago hanno sancito l’unione tra pop e rap confezionando una nuova versione de “Gli occhi della luna” feat. Jake la Furia dei Club Dogo. Quarto estratto da Marassi ad entrare da subito in rotazione sulle frequenze di Radio Deejay, seguita da R101, 105 e da molte altre radio del circuito Earone.
“Gli occhi della luna” fa entrare poi “Marassi” a Marassi con un video girato all’interno dello stadio “Luigi Ferraris” di Genova. A febbraio 2017 parte la seconda parte del tour.